Ca’ Roman

pubblicato in: Dintorni | 0

Ca’ Roman è un gioiello naturalistico situato tra la Laguna di Venezia e il Mare Adriatico ed è uno dei pochissimi cordoni litoranei dell’Alto Adriatico rimasti quasi inalterato nel tempo, una spiaggia naturale. Sopravvivono in questa oasi svariate specie legate ai litorali, così come i preziosi habitat dunali caratteristici dei paesaggi costieri dell’alto Adriatico dei secoli scorsi, nonché specie tipiche del sud Italia, in quanto Ca’ Roman è un’oasi di “mediterraneità” inserita in un contesto climatico che, già a pochi chilometri di distanza nell’entroterra, è di tipo continentale.

Nel 1911, con la costruzione della diga foranea, la morfologia originaria della zona (uno scanno sabbioso stretto e lungo) subì un profondo cambiamento. La diga, infatti, intercettando i sedimenti sabbiosi portati dalla corrente marina, determinò un rapidissimo avanzamento dell’arenile.

Questo processo continua anche ai nostri giorni, registrando, negli ultimi 4 anni, un avanzamento della linea di costa di circa 11 metri.

Nel 2003 sono iniziati i lavori del MOSE, il sistema di paratoie mobili che dovrebbe difendere Venezia dalle acque alte eccezionali. A Cà Roman, la realizzazione delle sue opere complementari (conca di navigazione, porto rifugio e terrapieno) ha comportato la distruzione di oltre tre ettari di habitat tutelato dalla Comunità europea.

Per le sue valenze naturalistiche Ca’ Roman è un Sito di Importanza Comunitaria (SIC) e Zona di Protezione Speciale (ZPS).

Sono quasi 200 le specie di uccelli che sono stati censiti in questo isolato angolo lagunare: dal Martin Pescatore e il Gabbiano Corallino, che stazionano stabilmente sull’isola, al gruccione che vi trascorre l’estate, dall’invernale sparviero ai rarissimi Fratino e Fraticello.

La Lipu si occupa della gestione naturalistica dell’Oasi di protezione e Riserva naturale di Ca’ Roman grazie alla convenzione con il Comune di Venezia e in collaborazione con il Servizio Forestale Regionale e la Città Metropolitana di Venezia.

Notizie utili la visita:

L’Oasi e Riserva naturale di Ca’ Roman è sempre aperta e accessibile, raggiungibile a piedi da Pellestrina (lungo il Murazzo) o in vaporetto (linea 11 ACTV, da Lido-Pellestrina e Chioggia).

Per capire meglio le peculiarità nascoste e poco note degli ambienti dunali, conoscere meglio le specie animali che vi abitano (spesso elusive e non facili da osservare) e apprezzarne la ricchezza floristica, consigliamo di contattare Lipu per visite guidate (possibili tutto l’anno!).

Si prega di non attraccare con le imbarcazioni lato laguna da inizio marzo a fine luglio, per non disturbare la nidificazione di specie importanti come la Beccaccia di mare. Non lasciate i cani senza guinzaglio nelle porzioni interne della Riserva: alcuni uccelli molto rari e sensibili al disturbo, che nidificano a terra, come il Succiacapre, possono abbandonare la cova se disturbati dalla semplice presenza di cani. Lo stesso vale per le persone che si avventurano tra le dune o in pineta, fuori sentiero: si rischia il fallimento della schiusa o la morte dei pulcini! Inoltre i tappeti di muschi e licheni che costituiscono il Tortulo-Scabioseto, habitat presente qui e in poche decine di altri luoghi al mondo, sono molto delicati e facilmente danneggiabili dal semplice calpestio. Restate nei sentieri!

Per informazioni:
Riserva Naturale Ca’ Roman
Link: http://www.lipu.it/oasi-naturale-ca-roman
Tel: 340 6192175