Merletto a tombolo con fuselli a Chioggia

pubblicato in: Tradizioni | 0

La lavorazione del merletto a tombolo a Chioggia  ha avuto una diffusione molto vasta ed è una tradizione che continua da molti secoli, considerata infatti tutt’oggi un elemento identificativo della cultura locale.  La tecnica del lavoro a tombolo era insegnata alle donne fin da bambine, si lavorava tutto il giorno in casa, negli istituti di carità e di educazione fin che la luce lo permetteva. Attraverso il lavoro del merletto le giovani donne contribuivano a costituire la propria dote con manufatti per l’abbigliamento e per la casa; allo stesso tempo la produzione di merli, che veniva poi commercializzata, rappresentava un aiuto al sostentamento delle famiglie specialmente nei periodi di maggiore povertà.

Sul finire del secolo XVIII i grandi cambiamenti politici che avvennero in ambito europeo ebbero ripercussioni anche nella moda che si semplificò e fece notevolmente diminuire la domanda di merletti per l’abbigliamento. Comunque l’arte del merletto continuò ad essere praticata diffusamente all’interno delle famiglie e tramandata alle generazioni successive. La tecnica della lavorazione del merletto a tombolo a Chioggia ebbe un importante sviluppo proprio nell’Ottocento favorita dall’impegno educativo delle suore Canossiane del monastero di Santa Caterina che aprirono una scuola professionale riservata alle ragazze e giovani donne e che arrivò a disporre di quattro sezioni di tirocinio per merlettaie nella seconda metà del secolo. Nel Novecento si continuò a trasmettere da madre in figlia l’arte del merletto sia perché rappresentava un contributo all’economia familiare, sia perché venne considerato un bene identitario che doveva continuare a vivere.

Oggi questa attività viene espressa in maniera diversa dal passato attraverso gruppi e associazioni di persone che, guidate da insegnanti particolarmente competenti, stanno recuperando i valori di lavoro e di arte esibendoli in occasione di mostre e manifestazioni che stanno diventando sempre più frequentate ed apprezzate.